Archivio Mensile: Giugno 2018

Chi è il capoguardia?

Ma chi è questo capoguardia? Ce lo chiediamo tutti, ma qualcuno l’ha mai saputo chi è sto capoguardia? Alcuni chiedono: è il capo reparto? Il capoguardia, dal latino dux militum, è qualunque capo che...

Me so dimenticato il sacco a pelo

So un tipo che c’ha la memoria corta, non me ricordo manco quello che ho fatto ieri a staffe, non me ricordo i campi che ho fatto e manco le attività ( cerco sempre...

Scout una volta, scout per sempre

“Scout una volta, scout per sempre.” Fino a che non lo capisci, penso sia solo un detto del cazzo. Lo consideri come una macchia sulla pelle, qualcosa per cui verrai sempre additato. Un marchio....

“Occhi al cielo”

Il fuoco borbotta, inizia a fare freddo e la gente, da sola o in compagnia, inizia ad abbandonare il cuore pulsante della serata. Ti sdrai, ormai solo, poggiando la testa sul maglione che qualcuno...

È dura per chi resta

Una delle cose più dure, soprattutto in una cerchia chiusa e ristretta come quella degli scout, è vedere la gente che abbandona. Tu stai là, guardando come da un muro di vetro, la voglia...

È dura per chi molla

Non è il come, ma il perché. La tristezza trapassata per osmosi alle attività, la rabbia per l’immobilismo del metodo, il sapore amaro della sconfitta nei confronti di un gruppo che t’ha cresciuto. Così...

La notte è relativa

Un vero Scout (con la S maiuscola) sa benissimo che la notte è relativa. La notte è solamente un mezzo, un’atmosfera con la quale riesci a tirare fuori quelle cose che la luce del...