• Senza categoria

È dura per chi resta

Una delle cose più dure, soprattutto in una cerchia chiusa e ristretta come quella degli scout, è vedere la gente che abbandona.

Tu stai là, guardando come da un muro di vetro, la voglia delle persone sciogliersi come il manico della moka sulla brace.

Lì per lì non capisci.
Provi a spingerle, poi a trascinarle, poi a sederti con loro in un punto della salita dal quale già sai non si alzeranno più.

Ma tu non puoi fermarti, non vuoi fermarti, e continuando la salita metti un passo dopo l’altro, guardandoli con la coda dell’occhio, sperando si riprendano.
Sperando in vano.

Ti ritrovi piano piano con sempre meno compagni, sempre meno motivati, sempre meno convinti che quella qualsiasi cosa che stai facendo riuscirà ad avere un impatto sulla tua piccola società.

Arriverete in cima che sarete felici, ma pieni di buchi nel petto. 
Perché è facile per chi molla, è dura per chi resta.

Perché a combattere, si combatte anche da soli.
Ma la forza, si sa, è nel branco.

#BadenThinking
#FinoAllaFine
#GiuroPrimaOPoiSmetto

Potrebbero interessarti anche...