• Senza categoria

La notte è relativa

Un vero Scout (con la S maiuscola) sa benissimo che la notte è relativa.

La notte è solamente un mezzo, un’atmosfera con la quale riesci a tirare fuori quelle cose che la luce del sole, come le ombre, fa sparire.

Quando suonano il TAPS, quando ti intimano con fare minaccioso che la sveglia sarà comunque ad un orario improponibile, ti stanno mentendo.
Ti stanno mentendo perché anche i Capi più infami sanno che l’orario per andare ad infilarsi nei propri sogni non si può decidere a priori.

Non lo decidono loro, non lo decide la fiamma che muore, non lo decide il vento freddo che ti entra nelle ossa.
Quelle cose sono solamente come tanti paletti di legno che delimitano una spiaggia silenziosa.

Lo Scout sa che rimarrà intorno a quell’occhio bianco di sassi e carbone fino a che il cuore non si sarà placato.
Che le chiacchiere, le sigarette, i fondi delle bottiglie di vino imboscate sono i battiti finali di una giornata che non si ostina a finire.
Che tutti stiamo lottando contro qualcosa che vorrebbe costringerci alla conclusione: il bilico tra la stanchezza e la voglia di esserci, tra la razionalità del pensare al giorno dopo e l’irrazionalità del non pensare e basta, l’odi et amo di una situazione troppo bella per essere tagliata di netto ma troppo difficile per essere goduta senza sforzo.

Sarò ormai un vecchio matto del villaggio, ma uscire ogni volta dalla tenda pur di godermi qualcosa di così particolare mi ha fatto sempre ricordare che anche alla fine della giornata più brutta e faticosa che si possa avere, si esce sempre a riveder le stelle.

Buonanotte.

#BadenAmmorba
#TheNightIsOurs

Potrebbero interessarti anche...