Scout una volta, scout per sempre

“Scout una volta, scout per sempre.”
Fino a che non lo capisci, penso sia solo un detto del cazzo.
Lo consideri come una macchia sulla pelle, qualcosa per cui verrai sempre additato.
Un marchio.

Eppure, il succo è tutto lì. La Partenza è tutta lì. Il Servizio è tutto lì.
Non servono a nulla pompose cerimonie, CoCa riunite, simbolismi vari, canzoni lunghe e pianti esasperati.
Basterebbe una frase, piccola, coincisa, per far capire che quel marchio lo porterai sempre appresso, volente o nolente.
Che non è la Partenza a renderti maturo, il Gilwell a farti un vero Capo, un qualsiasi ruolo associativo ad elevarti sopra gli altri.

È il broncio automatico nel vedere la cartaccia per terra.
Il nodo alla gola nel sentire di bullismo.

La commozione dell’aver fatto qualcosa di giusto senza la luce dei riflettori.
La felicità di un ringraziamento vero per qualcosa che a te viene naturale.

E a farla venire naturale è proprio quel marchio là, un tatuaggio che dice “Estote Parati” dal profondo del cuore. 🔥

#EstoteParati
#BadenRacconta

Potrebbero interessarti anche...